AGENZIE di Luglio 2021

Dl Sostegni bis: Manca (Pd), risorse per far ripartire Paese

Dl Sostegni bis: Manca (Pd), risorse per far ripartire Paese (ANSA) – ROMA, 22 LUG – “76 miliardi per far ripartire il Paese e consolidare il sistema sanitario nazionale. Di questo si tratta quando parliamo del decreto Sostegni bis. Risorse che devono servire per colmare i gap strutturali del nostro paese:
la condizione di molte categorie di lavoratori senza tutele, i giovani, le donne, la denatalità. Se riusciremo a fare le riforme che l’Europa ci chiede il Paese ripartirà: siamo consapevoli del fatto che stiamo indebitando il Paese in funzione di un cambio di passo. Questa è la scommessa che
abbiamo davanti. Per questo pensiamo che il Next Generation Eu debba diventare strutturale. Sono queste risorse che possono permetterci, dopo la pandemia, di cambiare il nostro Paese e il
modo di concepire l’Europa. Per questo diciamo alla Lega che non sono accettabili ammiccamenti con Orban e i suoi amici sui diritti e sulla scienza. Dalla crisi pandemica dobbiamo uscire con uno scatto in avanti. Ora servirà che si facciano in frettai decreti attutivi per i decreti del governo: non ci possono
essere ritardi o tentennamenti”. Così il senatore Daniele Manca, capogruppo Pd in commissione Bilancio a Palazzo Madama, nella sua dichiarazione di voto sul decreto Sostegni bis. (ANSA).
DEZ 22-LUG-21 10:39 NNN

 

AGENZIE di Giugno 2021

FONDONE, MANCA (PD): SEGNALE IMPORTANTE PER UN PAESE CHE ABBRACCIA IL FUTURO
(9Colonne) Roma, 17 giu – “L’approvazione del decreto cosiddetto Fondone è un primo  importante segnale che da un’identità al perimetro del piano di programmazione europea. Il governo mette così in pratica l’impegno a restituire risorse, crescita speranza e, dunque, futuro al nostro Paese. Si viene così a superare l’Europa dei vincoli, del Patto di stabilità, per costruire un’Europa della conversione in  chiave ecologica e della digitalizzazione”. Lo ha detto il senatore Daniele Manca intervenendo in dichiarazione di voto per il Pd. “Tra le molte linee d’intervento – ha aggiunto – credo siano di particolare rilievo il progetto che riguarda la pianura padana per un decisivo contrasto all’inquinamento e quello per il bacino Adriatico sul versante dell’eolico e delle fonti rinnovabili che prevede anche la riconversione ecologica delle piattaforme. E’ un segnale importantissimo di un Paese che abbraccia il futuro. Mi auguro che il governo rispetti e attui anche i vari ordini del giorno approvati che prevedono interventi per giovani e donne, il superbonus,il bonus energetico e la riqualificazione delle aree industriali”.
171503 GIU 21

AGENZIE di Maggio 2021

Comuni: Manca (Pd), evitare dissesto per effetto Corte
(ANSA) – ROMA, 28 MAG – “Bisogna garantire stabilità finanziaria ai Comuni. Dopo la recente sentenza della Corte costituzionale ha aggravato la situazione e di fatto oggi sono a rischio di dissesto importanti Comuni fra cui Torino, Napoli, Salerno e Reggio Calabria, mentre numerosi altri enti locali in
situazione di avanzo di amministrazione si ritrovano improvvisamente in disavanzo”. A chiederlo con un’interrogazione al ministro dell’Economia e dell’Interno è Daniele Manca, capogruppo Pd in commissione Bilancio. “Dopo un primo intervento nel decreto sostegni bis – spiega – occorre ora garantire ai Comuni (sono oltre 1300) nuovi interventi per sterilizzare gli effetti della sentenza della
Corte costituzionale che rischiano di far sprofondare un migliaio di enti locali nel dissesto finanziario. Risorse aggiuntive e riforma della finanza locale sono indispensabili per garantire la qualità dei servizi territoriali così importante per portare l’Italia fuori dalla crisi pandemica”. “È proprio nella dimensione territoriale che si determina la coesione sociale indispensabile per promuovere nuovo sviluppo
economico ed i comuni in equilibrio finanziario sono l’architrave per velocizzare gli investimenti – conclude Manca – Agire tempestivamente per salvaguardare la competitività degli
enti locali deve essere una priorità del governo”. (ANSA).
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

LAVORO. MANCA (PD): LAVORARE DA SUBITO PER APRIRE STAGIONE RIFORME (DIRE)
Roma, 27 mag. – “Salvaguardare il lavoro, non lasciare le persone da sole sono azioni indispensabili per spingere l’economia italiana fuori dalla crisi pandemica. Aver lavorato in questi anni di crisi pandemica con la Cassa Covid e con tutti gli strumenti per proteggere il lavoro dipendente ed autonomo, senza alcuna distinzione, nella prospettiva dell’universalità del diritto al lavoro, è stata una scelta politica lungimirante, che noi rivendichiamo in piena sintonia con le nostre radici. Quando si è si è di fronte ad una crisi di impresa o a processi di ristrutturazioni delle dotazioni organiche, prima di attivare le procedure di licenziamento si utilizzano al meglio gli ammortizzatori sociali. Aver reso possibili, senza oneri per le imprese, due mesi di Cassa Covid è una decisione giusta, che condividiamo, utile all’imprese ed indispensabile per non lasciare soli i lavoratori, una scelta che deve unire non dividere. Ora il nostro sguardo va orientato alla riforma degli ammortizzatori. L’enorme cambiamento in atto nella società e nella economia offre nuove opportunità che si aprono nella transizione digitale ed ambientale. Nuove politiche attive, un reddito di formazione al posto di una assistenza passiva. Sono modalità con le quali è necessario lavorare da subito per aprire la stagione delle riforme. Ecco perché dalla riforma degli ammortizzatori sociali arriverà un utile contributo alla crescita, all’affermazione dei diritti universali nel lavoro”. Lo ha detto il senatore del Pd Daniele Manca, capogruppo in Commissione Bilancio intervenendo in Aula a Palazzo Madama.
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

DL Sostegni: Manca, si basa su Imu, lavoro, salute, enti locali

DL Sostegni: Manca, si basa su Imu,lavoro,salute,enti locali (ANSA) – ROMA, 05 MAG – “I pilastri del decreto sono sostanzialmente quattro e rappresentano sostegni importanti. Nel provvedimento affrontiamo innanzitutto il tema reale di sostegno alle imprese, alle partite Iva, all’economia più fragile con l’esenzione della prima rata Imu per le imprese che hanno perso fatturato e l’azzeramento del costo di occupazione di suolo pubblico. Si tratta di un sostegno rilevante, la crisi pandemica ha richiesto tante misure di limitazione di molte piccole attività ed era giusto rispondere a questa domanda di aiuto”. Lo ha detto il senatore del Pd, Daniele Manca, relatore del provvedimento, intervenendo in Aula sul decreto Sostegni. “Il secondo importante sostegno – ha proseguito – viene dato al settore del lavoro. Gli ammortizzatori sociali non sono una forma di assistenzialismo inutile, ma rappresentano la precondizione per evitare che una crisi pandemica si trasformi in un gigantesco conflitto sociale. Mentre il terzo pilastro riguarda la salute. Abbiamo introdotto in questo decreto tutte le risorse necessarie non solo per acquisire i vaccini, ma per dare velocità al piano di vaccinazione. Velocizzare il piano di vaccinazione è la prima misura economica per uscire dalla crisi pandemica”. “Il quarto sostegno importante – ha aggiunto – è agli enti territoriali. Le fragilità sociali abitano nel territorio: aver reso più flessibile il debito di una Regione, aver garantito ai Comuni le condizioni fondamentali con risorse aggiuntive per coprire il mancato gettito delle prestazioni che in pandemia non potevano generare entrate, sono state scelte fondamentali e decisive per la tenuta di questo Paese”. E ha concluso ricordando che le risorse a disposizione sono passate “da 550 a 770 milioni di euro”. (ANSA). SUA 05-MAG-21 18:25 NNN

AGENZIE di Marzo 2021

Dl Sostegni: Manca (Pd), aiuti piu’ equi a imprese. Fare presto 

Dl Sostegni: MANCA (Pd), aiuti piu’ equi a imprese. Fare presto = (AGI) – Roma, 20 mar. – “Bene Draghi e l’intero governo. Misure importanti, 11 miliardi di euro, che nel superamento dei codici Ateco definiscono un sostegno piu’ equo per oltre 3 milioni di imprese che hanno subito perdite di fatturato superiori al 30%”. Lo scrive, su Facebook, il senatore Daniele MANCA, capogruppo Pd in commissione Bilancio a Palazzo Madama. “Bene la tutela del lavoro, dalla cassa Covid agli interventi necessari per sostenere i lavoratori stagionali dal turismo allo spettacolo, allo sport. Bene gli interventi sugli enti territoriali. Misure importanti per sostenere la montagna, i comuni, le regioni e le province. L’intesa raggiunta sulla riduzione del magazzino fiscale appare inserita all’interno di una maggiore equita’ e trasparenza. Una buona base di partenza per avviare la conversione in Parlamento per migliorare i diversi interventi. Servono misure aggiuntive per sostenere i comparti piu’ fragili con un credito d’imposta sulle locazioni. Servono ulteriori misure per agevolare la liquidita’ delle imprese insieme ad interventi urgenti per il terzo settore. In Parlamento definiremo anche le priorita’ per utilizzare al meglio un nuovo scostamento. Ora rapidita’ ed efficienza nell’erogazione delle risorse saranno essenziali”, conclude. (AGI)

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
Pa, Manca: Patto tra governo e parti sociali è opportunità per accelerare riforma Roma
10 mar. (LaPresse) – “Il patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale sottoscritto tra il Governo e le organizzazioni sindacali rappresenta un’opportunità per accelerare la riforma della PA. La semplificazione, l’efficientamento, l’innovazione, insieme alla digitalizzazione rappresentano la precondizione per garantire l’attuazione del piano nazionale di ripresa e resilienza. Finalmente la PA ritorna centrale come un asse portante di un nuovo sviluppo economico, protagonista di una nuova crescita. L’ aumento dell’occupazione e la valorizzazione professionale del lavoro pubblico siano gli assi portanti per una nuova alleanza tra il pubblico e il privato”. Così il senatore Daniele Manca, capogruppo Pd in commissione Bilancio a Palazzo Madama

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

P.a.: Manca (Pd), patto con parti sociali accelera riforma
P.a.: Manca (Pd), patto con parti sociali accelera riforma (ANSA) – ROMA, 10 MAR – “Il patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale sottoscritto tra il Governo e le organizzazioni sindacali rappresenta un’opportunità per accelerare la riforma della PA. La semplificazione, l’efficientamento, l’innovazione, insieme alla digitalizzazione rappresentano la precondizione per garantire l’attuazione del piano nazionale di ripresa e resilienza. Finalmente la PA ritorna centrale come un asse portante di un nuovo sviluppo economico, protagonista di una nuova crescita. L’aumento dell’occupazione e la valorizzazione professionale del lavoro pubblico siano gli assi portanti per una nuova alleanza tra il pubblico e il privato”. Così il senatore Daniele Manca, capogruppo Pd in commissione Bilancio a Palazzo Madama.

AGENZIE di Dicembre 2020

Dl ristori, Manca (Pd): Fiducia è su testo costruito insieme
Dl ristori, Manca (Pd): Fiducia è su testo costruito insieme-2- Roma, 15 dic. (LaPresse) – “Ora serve dare risposte a dinamiche economiche complesse, mettendo da parte le dietrologie – ha proseguito Manca – A gennaio probabilmente servirà un decreto Ristori 5 nel quale occorrerà rivedere il sistema dei codici Ateco per concentrarsi sul sistema delle filiere in un’ottica più attenta alle priorità per salvare le imprese che non sono tutte uguali riducendo così la pressione fiscale su chi è stato maggiormente colpito. L’esigenza della progressività è un valore”.(Segue). POL NG01 gar 152106 DIC 20

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Dl ristori, Manca (Pd): Fiducia è su testo costruito insieme
Dl ristori, Manca (Pd): Fiducia è su testo costruito insieme-3- Roma, 15 dic. (LaPresse) – “Si è agito per aiutare chi è stato investito dalla crisi improvvisa – ha concluso Manca – ora bisogna pensare alle misure per uscire dall’emergenza, non per accompagnarla. Il futuro sono la transizione ecologica e digitale, due passaggi che richiederanno una formazione per accompagnare le nuove politiche del lavoro. Su questo è necessario trovare una linea il più possibile comune. E’ questa l’asticella che ci troviamo di fronte”. POL NG01 gar 152106 DIC 20

 

AGENZIE di Novembre 2020

MANOVRA: MANCA (PD), ‘BENE DECISIONI GOVERNO, ORA USIAMO RISORSE PER IL FUTURO’ 

ADN0948 7 POL 0 ADN POL NAZ MANOVRA: MANCA (PD), ‘BENE DECISIONI GOVERNO, ORA USIAMO RISORSE PER IL FUTURO’ = Roma, 26 nov. (Adnkronos) – ”Siamo responsabili e condividiamo l’impianto del governo. Aiutare chi resta indietro, favorire la liquidità delle imprese, risolvere l’emergenza. Servivano strumenti straordinari e noi siamo d’accordo con le misure previste dal governo. Ma le risorse, sopratutto quelle che arriveranno dall’Europa servano a costruire il futuro. E per farlo dobbiamo anche rivedere alcune nostre categorie e concetti: non possiamo più ragionare in termini di lavoro pubblico e di lavoro privato, perché l’emergenza ci pone di fronte a sfide nuove. Bene aiutare il più ampio spettro di categorie ma dobbiamo anche profilare meglio e in fretta l’identità del Paese quando saremo fuori dall’emergenza: allora ad esempio dobbiamo ripensare la medicina territoriale, dobbiamo cambiare il nostro rapporto con l’Europa che queste emergenza ci presenta diversa da pochi mesi fa. Dobbiamo dare un’altra velocità ai nostri progetti e alle nostre decisioni. Siamo stati bravi nell’emergenza, ora la sfida è costruire un Paese diverso”. Così il senatore Daniele MANCA, capogruppo Pd in commissione Bilancio a Palazzo Madama nel suo intervento durante il dibattito sullo scostamento di bilancio. (Vmr/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 26-NOV-20 14:21 NNNN

ANSA Notiziario Nazionale, martedÏ 17 novembre 2020
Editoria: Pd, al lavoro per ulteriori misure di sostegno
Editoria: Pd, al lavoro per ulteriori misure di sostegno
(ANSA) – ROMA, 17 NOV – “Siamo al lavoro per ulteriori misure a sostegno dell’editoria, del pluralismo dell’informazione, a partire dagli emendamenti al Decreto ristori depositati ieri. Altre iniziative le prenderemo in legge di bilancio e siamo più che disponibili ad un confronto”. CosÏ i senatori Daniele Manca e Roberto Rampi, capigruppo Pd rispettivamente in commissione
Bilancio e in commissione Cultura a Palazzo Madama. (ANSA).
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
AGI, martedÏ 17 novembre 2020
Editoria: Pd, al lavoro per ulteriori misure di sostegno 
Editoria: Pd, al lavoro per ulteriori misure di sostegno =
(AGI) – Roma, 17 nov. – “Siamo al lavoro per ulteriori misure a sostegno dell’editoria, del pluralismo dell’informazione, a partire dagli emendamenti al Decreto ristori depositati ieri. Altre iniziative le prenderemo in legge di bilancio e siamo piu’ che disponibili ad un confronto”. Cosi’ i senatori Daniele Manca e Roberto Rampi, capigruppo Pd rispettivamente in commissione
Bilancio e in commissione Cultura a Palazzo Madama. (AGI)Ser
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
Radiocor, martedÏ 17 novembre 2020
Dl ristori: emendamenti Pd puntano a rafforzare strumenti a sostegno imprese
Dl ristori: emendamenti Pd puntano a rafforzare strumenti a sostegno imprese
 (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – Roma, 17 nov – Proroga al 30 giugno 2021 del termine di consegna dei beni per fruire dell’ iperammortamento; possibilita’ di cessione alle banche
dei crediti d’imposta previsti da Impresa 4.0; sospensione delle procedure esecutive sugli immobili strumentali e le merci delle imprese fino al 30 giugno 2021; rafforzamento delle misure per favorire la liquidita’ delle imprese con la estensione delle garanzie sui prestiti sempre al 30 giugno del prossimo anno e un allungamento del periodo previsto per la restituzione; ampliamento del periodo di riferimento per la determinazione del calo del fatturato sulla quale calcolare il contributo a fondo perduto. Sono i principali emendamenti presentati da senatori Pd al Dl ristori per ‘irrobustire’ le misure a favore delle imprese. ‘Per il Pd – spiega il capogruppo Dem in commissione Bilancio di Palazzo Madama, Daniele Manca – il lavoro si promuove se si salvano le imprese: ogni impresa salvata contribuisce all’occupazione e alla crescita’. Sono emendamenti onerosi ma sono stati presentati anche ‘come contributo ai provvedimenti successivi’ spiega ancora Manca, nell’ottica che ai primi due Dl ‘ristori’ si aggiungeranno a breve altri provvedimenti che potrebbero essere accorpati a quelli attualmente in discussione. Piu’ in generale, il senatore sottolinea la necessita’ di ‘allargare i codici Ateco’ e passare ad una ‘logica di filiera’ nel sostegno al sistema produttivo.
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
ANSA Notiziario Nazionale, martedÏ 17 novembre 2020
Dl ristori: Manca (Pd), aiuto a filiere più  colpite da covid
Dl ristori: Manca (Pd), aiuto a filiere pi˘ colpite da covid
(ANSA) – ROMA, 17 NOV – “Lo spirito è quello di prendere in esame sempre di più le filiere e dare una mano ai settori più fragili. Ed è quello di percepire l’impresa come decisiva per generare il lavoro”. Lo spiega il senatore del Pd, Daniele Manca, commentando gli emendamenti del Pd al dl ristori. “Abbiamo cercato di individuare le filiere che sono più pesantemente colpite dalla pandemia. Sono emendamenti utili al Ristori uno e bis, ma sono anche di prospettiva, per altri
possibili interventi post scostamento”, aggiunge. (ANSA).
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
AGI, martedÏ 17 novembre 2020
Dl ristori: Pd, da calcolo perdite su piu’ mesi a proroga Naspi (2)
Dl ristori: Pd, da calcolo perdite su piu’ mesi a proroga Naspi (2)
(AGI) – Roma, 17 nov. – Il Pd propone inoltre il rimborso dei voucher non utilizzati per le gite scolastiche non svolte e la costituzione di un fondo da 40 milioni di euro per indennizzare
gli organizzatori che rimborsano i voucher. Cosi’ come di aumentare a 24mila unita’ il numero di posti disponibili per l’accesso ai corsi di laurea in infermieristica per l’anno accademico 2020-2021.
“Lo scopo di questi emendamenti e’ aiutare le imprese per favorire il lavoro, dobbiamo sostenere le imprese per mantenere l’occupazione e contribuire alla crescita non appena si ripartira’ – spiega il capogruppo Pd in commissione Bilancio del Senato, Daniele Manca – se non facciamo un investimento strutturale sulle filiere piu’ deboli perdiamo le imprese.Bisogna uscire piano piano dalla logica dei codici Ateco ed entrare nell’ottica delle filiere, anticipando in questo modo le
misure necessarie che, dopo il via libera al nuovo scostamento di bilancio, saranno inserite nei decreti Ristori che saranno varati successivamente”. (AGI)
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –