Interventi in Senato

Dopo l'approvazione del DL agosto approvati questa mattina il rendiconto 2019 e l'assestamento 2020.

Con l’approvazione del rendiconto 2019 e dell’assestamento del bilancio dello stato del 2020 si predispongono le basi per la legge di bilancio 2021.
I provvedimenti del governo per aggredire la crisi Pandemica oltre all’aver sostenuto il volto migliore del sistema sanitario hanno avuto una ricaduta positiva sul pil di due punti.
1.5 milioni di posti di lavoro salvati, 1,1 milioni di domande pervenute dalle banche al fondo di garanzia, 88 miliardi di euro erogati, di cui 924 mila fino a 30 mila euro per 18,1 miliardi di euro. Con la nuova programmazione europea (200 miliardi di euro) riforme strutturali per promuovere un nuovo sviluppo economico, un’Italia digitale e verde, investimenti nelle reti ed infrastrutture materiali ed immateriali per ridurre le distanze nord sud e favorire una buona e piena occupazione.

NOTE STAMPA:

DIR0734 3 POL 0 RR1 N/POL / DIR /TXT CORONAVIRUS. MANCA (PD): EMERGENZA CI CONSEGNA RESPONSABILITÀ PER NUOVO VOLTO STATO (DIRE) Roma, 7 ott. – “Rendiconto e assestamento sono due pilastri del bilancio dello Stato. Di un bilancio che questo governo vuole provare a cambiare. Certo, grazie anche allo shock derivato dall’emergenza Covid. La principale scelta che ha fatto il governo e’ quella di aver scelto di costruire, proprio grazie a cio’ che e’ avvenuto in questi mesi, il nuovo volto dell’Italia e dell’Europa, coinvolte dallo stesso shock. Prima le priorita’ erano tagli e austerita’ per tenere i conti in regola. Ora proviamo a passere a riforme e crescita. Ora puntiamo sugli investimenti. Certo, ripeto, tutto cio’ nasce dallo shock del Covid. Ma ora abbiamo una occasione da non sprecare: abbiamo una nuova responsabilita’ per il futuro, a partire da Nadef e legge di Bilancio, per dare risposte immediate alla necessita’ di cambiamento. Serve un nuovo progetto di sviluppo economico. Ci siamo preoccupati prima di aiutare la tenuta di fronte all’emergenza e ora dobbiamo pianificare un futuro innovativo dal punto di vista economico e sociale. Anche per cio’ che riguarda la pubblica amministrazione, volano di un nuovo funzionamento della macchina statale”. Cosi’ il senatore Daniele Manca, capogruppo Pd in commissione Bilancio a Palazzo Madama nella sua dichiarazione di voto su Rendiconto e Assestamento del Bilancio dello Stato. (Rai/ Dire) 12:06 07-10-20 NNNN


Conti pubblici: Manca (Pd), costruiamo nuovo volto Italia (ANSA) – ROMA, 07 OTT – “Rendiconto e assestamento sono due pilastri del bilancio dello Stato. Di un bilancio che questo governo vuole provare a cambiare. Certo, grazie anche allo shock derivato dall’emergenza Covid. La principale scelta che ha fatto il governo è quella di aver scelto di costruire, proprio grazie a ciò che è avvenuto in questi mesi, il nuovo volto dell’Italia e dell’Europa, coinvolte dallo stesso shock”. Lo ha detto il senatore Daniele Manca, capogruppo Pd in commissione Bilancio a Palazzo Madama, nella sua dichiarazione di voto su Rendiconto e Assestamento del Bilancio dello Stato. “Prima le priorità erano tagli e austerità per tenere i conti in regola. Ora proviamo a passere a riforme e crescita – ha spiegato – Ora puntiamo sugli investimenti. Certo, ripeto, tutto ciò nasce dallo shock del Covid. Ma ora abbiamo una occasione da non sprecare: abbiamo una nuova responsabilità per il futuro, a partire da Nadef e legge di Bilancio, per dare risposte immediate alla necessità di cambiamento. Serve un nuovo progetto di sviluppo economico. Ci siamo preoccupati prima di aiutare la tenuta di fronte all’emergenza e ora dobbiamo pianificare un futuro innovativo dal punto di vista economico e sociale. Anche per ciò che riguarda la pubblica amministrazione, volano di un nuovo funzionamento della macchina statale”. (ANSA). COM-GRS 07-OTT-20 12:43

NADEF 2020: al via le audizioni. Voto la settimana prossima.